• DECRETO ANSF N. 4/2012 e relativo allegato C “Norme per la qualificazione del personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria”.
  • LINEE GUIDA ANSF N. 01/2013 per l’applicazione delle Norme per la qualificazione del personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria.
  • DECRETO ANSF N. 14  /2009 “Norme per il riconoscimento degli Istruttori e degli Esaminatori del personale che svolge attività di sicurezza”.
  • LINEE GUIDA ANSF N. 07/2010 per il riconoscimento dei Centri di formazione.
  • LINEE GUIDA  ANSF (Rev. 1.0 del 27/02/2015) per l'attestazione dei Soggetti Responsabili della Manutenzione (E.C.M.) del veicoli ferroviari (ad esclusione dei carri merci).
  • LINEE GUIDA ANSF  (Rev. 01 del 06/12/2017) per l'attestazione delle Officine di manutenzione dei veicoli ferroviari diversi dai carri i merci.
  • REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2019/779 della Commissione del 16 maggio 2019 che stabilisce disposizioni dettagliate su un sistema di certificazione dei soggetti responsabili della manutenzione dei veicoli a norma della direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga il regolamento (UE) n. 445/2011 della Commissione
  • Decreto legislativo 14 maggio 2019, n. 50 “Attuazione della direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 maggio 2016, sulla sicurezza delle ferrovie” 
  • Decreto legislativo 14 maggio 2019, n. 57 “Attuazione della direttiva (UE) 2016/797 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 maggio 2016, relativa all’interoperabilità del sistema ferroviario dell’Unione europea” 

 

FER CONSULTING,  in questo quadro, normativo,  si pone l’obiettivo di fornire servizi di formazione efficienti ed efficaci a tutti i Soggetti che operano nel campo della manutenzione dei veicoli ferroviari.

 

I processi di sviluppo per raggiungere gli obiettivi sono costituiti da seguenti elementi cardine:

  • valutazione delle competenze in ingresso ai fini di  una corretta progettazione degli interventi formativi (programmi, metodologie, materiale didattico, ecc);
  • coinvolgimento e interazione con Soggetti committenti per ottimizzare il percorso formativo attraverso la definizione delle Sedi e dei calendari dei Corsi, della logistica e di ogni altro elemento utile a efficientare i processi;
  • erogazione della formazione  da parte di Istruttori riconosciuti ANSF competenti e formati in funzione dei contesti operativi;
  • monitoraggio della formazione erogata attraverso il feedback derivante dai test intermedi somministrati ai discenti;
  •  monitoraggio della soddisfazione e dei reclami dei Soggetti committenti ai fini di correggere e migliorare i propri processi carenti.